Finalmente! Dopo mesi di sospensione, mercoledì 3 giugno potremo riprendere le attività presso i nostri Centri Diurni. Ovviamente la ripresa delle attività può essere solo parziale, viste le necessarie misure per il contenimento del contagio che anche nella DGR 526/2020 sono state prescritte.

Come AIAS Bologna abbiamo sostenuto sempre la necessità di una ripresa dei centri e in stretta collaborazione con il Distretto sanitario e l’ufficio di Piano del Comune di Bologna abbiamo presentato appena ce né stata occasione un progetto di rimodulazione di tutti i nostri servizi diurni: Principe Emilio, Fandango e Agucchi.

Come saprete ognuno dei centri si differenzia dall’altro in termini di spazi, metrature, numero di utenza, e per questo abbiamo potuto prevedere la ripresa facendo valutazioni organizzative diverse e specifiche su ogni singolo servizio.

Purtroppo, a oggi, non è possibile rispondere alle esigenze di ognuno sulla base di quelle che erano le abitudini prima della sospensione, ma con l’aiuto e la collaborazione di tutti stiamo cercando di rispondere nei limiti del possibile alle diverse segnalazioni che ci sono arrivate.

In questo senso crediamo opportuno ribadirvi alcuni degli elementi organizzativi che avrete già condiviso con i Coordinatori e che sono stati alla base dell’accordo con ASL e Comune:

  • Rimodulazione del servizio per offrire la possibilità di accesso a tutti gli utenti in carico al servizio alla data della sospensione,
  • Disponibilità alla rimodulazione di giornate, orari, turnazioni per compensare la perdita di giornate di servizio,
  • Sanificazione quotidiana degli ambienti e sanificazione continua delle superfici dopo ogni attività,
  • Riduzione degli accessi a gruppi fissi di massimo 5 utenti con spazi adeguati e servizi igienici esclusivi,
  • Aumento dei rapporti numerici operatori utenti per favorire la corretta gestione delle misure di protezione e il distanziamento sociale soprattutto per gli utenti che non riescono a portare le mascherine,
  • Disponibilità di Dispositivi di Protezione Individuali per il personale e aggiornamento delle procedure di sicurezza secondo i protocolli COVID-19,
  • Possibilità di consumare i pasti e l’utilizzo del servizio trasporto seguendo le misure di sicurezza.

Ora, pur credendo di aver fatto molto insieme agli operatori per aumentare le misure di protezione rispetto al contagio COVID, e nella convinzione che altro potremo fare, è mio dovere ricordare a tutti che ciò non è sufficiente per escludere il rischio e che come al solito la stretta collaborazione di tutti sarà lo strumento più efficace per la gestione di questo momento storico in cui ci siamo trovati.

Augurando a tutti una buona ripresa della frequenza ai diurni, siamo a disposizione in caso di dubbi o chiarimenti.

Per informazioni:
Centro Agucchi: fpoggi@aiasbo.it – 051 2819042
Centro Principe Emilio: srossi@aiasbo.it – 051 320837
Centro Fandango: glelli@aiasbo.it – 051 6232568