Si è finalmente concretizzato il Progetto di apertura dello sportello di supporto per donne con disabilità vittime di discriminazione e/o violenza, in collaborazione con l’associazione Mondodonna Onlus e con il contributo della Chiesa Valdese.

Le violenze possono essere fisiche, psicologiche, economiche, possono essere minacce, umiliazioni che la presenza di una disabilità può rendere ancora più difficili da affrontare. Sportello per donne con disabilità Lo sportello offre la possibilità di accoglienza, ascolto e orientamento.

Nonostante le difficoltà dovute al COVID-19, che ci ha costretto a rimandare l’inaugurazione e l’apertura dello sportello, dal 28 aprile sarà finalmente possibile accedere.

Fino alla fine della quarantena lo sportello sarà raggiungibile telefonicamente e, in casi di emergenza, si effettueranno colloqui in presenza, nel rispetto delle disposizione di protezione contenute nei DPCM. Dopo la fase di quarantena, una nostra operatrice insieme ad un operatrice specializzata dello sportello Chiama Chiama, saranno presenti in Piazza della Pace 4/a tutti i martedì pomeriggio dalle 14,30 alle 18,30 per dare accoglienza e ascolto alle donne con disabilità che ne hanno bisogno e cercare di trovare una soluzione insieme.

 

Invito all’inaugurazione

Volantino del Progetto

Articolo della rivista dell’Inail Superabile.it

Articolo della rivista Redattore Sociale

Per informazioni: chiamachiama@mondodonna-onlus.it – 337 1201876