Sugli scaffali dei supermercati Eurospar e Interspar gestiti da Aspiag Service, la concessionaria Despar per il Triveneto e l’Emilia Romagna, nel periodo natalizio spiccavano due prodotti particolari: un panettone e un pandoro confezionati in un coloratissimo cilindro in latta il cui ricavato è andato interamente ad associazioni no-profit.

In Emilia Romagna Despar ha scelto AIAS Bologna Onlus come organizzazione beneficiaria, che – tra le numerose attività – da 57 anni sostiene adolescenti, giovani e adulti con disabilità nella gestione della vita quotidiana tramite interventi a domicilio e servizi strutturati; assicurando opportunità di crescita e partecipazione anche attraverso attività ricreative, di tempo libero e con uscite e soggiorni di vacanza.

Alessandro Urban, coordinatore Despar per l’Emilia Romagna, ha consegnato presso il punto vendita di via Larga un assegno da 2.500 euro, di cui 1.730 ricavati dalla vendita di pandori e panettoni personalizzati e il resto come arrotondamento offerto dall’azienda: “Abbiamo visto personalmente cosa fa l’associazione AIAS di Bologna per i disabili, fra personale e volontari che operano a 360° con grande professionalità. Abbiamo messo in campo la generosità dei nostri clienti e reso un po’ più importante il ricavato per supportare nuovi progetti e nuove persone. Siamo felici di consegnare questa somma a chi saprà come valorizzarla a favore degli altri”.

“La somma raccolta da Despar con l’iniziativa natalizia Regala la speranza e così generosamente a noi devoluta – spiega Cristina Campagnoli, referente dell’associazione bolognese – andrà a sostenere i laboratori educativi e di inclusione sociale rivolti ai bambini delle scuole della città di Bologna. In particolare l’iniziativa si rivolge ai gruppi classe, in cui sono presenti minori con disabilità, verranno proposti cicli di incontri finalizzati a superare il concetto di competizione e volti a valorizzare la capacità di mettersi in gioco, per sviluppare la collaborazione reciproca e un nuovo modo da stare insieme, che rispetti e valorizzi l’originalità di ogni persona, la sua diversità, la sua creatività. Tali obiettivi saranno perseguiti attraverso laboratori di giochi collaborativi, attività espressive ed artistiche”.

Anche il Presidente di AIAS Bologna Gian Luca Pizzi ha commentato il progetto, ora pronto ad essere realizzato: “Sono molto orgoglioso di questa iniziativa che offrirà l’opportunità a tanti bambini di essere riconosciuti protagonisti con i loro talenti!”