Il Progetto I’m in Tales, (Inclusive Methodology for Technology Aimed at Learning and Enhancement of Storytelling), è  pensato per fornire a educatori e insegnanti suggerimenti utili su come utilizzare oggetti interattivi per creare contesti di educazione inclusiva, riuscendo a progettare percorsi formativi adatti alle esigenze dei bambini con e senza disabilità. Per una scuola più inclusiva. Il progetto si rivolge nello specifico a bambini in età prescolare o che frequentano la scuola primaria.

Immaginare nuove storie, non solo sviluppa l’immaginazione dei bambini, ma li aiuta a migliorare le loro conoscenze. Gli strumenti digitali possono essere utilizzati per creare nuove narrazioni, sia come supporti “sensoriali”, (oggetti interattivi sui quali costruire racconti), sia come elementi che permettono di contestualizzare la narrazione. Ma come utilizzare correttamente questi strumenti? Quali percorsi educativi sviluppare a partire dall’utilizzo di tali oggetti?

Fra gli obiettivi del progetto c’è quello di sviluppare una piattaforma di formazione per educatori e insegnanti, per scaricare moduli pedagogici adatti allo sviluppo di percorsi pedagogici, che uniscono un approccio narrativo all’utilizzo di oggetti reali e digitali.
Si parla infatti di Tangible User Interfaces (TUI), che permettono un’interazione tra l’utente e l’interfaccia digitale (PC, tablet, ecc), attraverso la mediazione di oggetti tangibili potenziati da sensori, coinvolgendo così tutti i sensi (tatto, udito, olfatto e gusto) per un’esperienza completa e coinvolgente. Questo approccio è particolarmente adatto a bambini con disabilità visive, intellettuali e difficoltà sociali perché i sensi e le abilità residue sono sostenute e compensate. Vivere un’esperienza narrativa che coinvolge completamente i sensi del bambino aiuta a sviluppare l’immersione e la propria capacità di narrazione.

Il progetto I’m in Tales prevede lo sviluppo di:

  • Un quadro metodologico, co-disegnato con gli insegnanti coinvolti nel progetto, per coloro che desiderano sviluppare attività pedagogiche legate allo storytelling e all’utilizzo di Tangible User Interfaces (TUI) allo scopo di poter utilizzare oggetti interattivi per creare contesti di educazione inclusiva;
  • Lo sviluppo di uno strumento per creare delle narrazioni “aumentate” da utilizzare nelle classi;
  • La creazione di una piattaforma di e-learning.

Inizio del Progetto: 1 dicembre 2021
Durata: 30 mesi
Capofila del Progetto: GLIC (Rete italiana dei Centri per le tecnologie assistive e le tecnologie dell’informazione e della comunicazione)
Partners: Smarted, AIAS Bologna, IC Torgiano – Bettona (ICTB), European University Cyprus (EUC), Thomas More Modem (MODEM), e IMOTEC (Lituania)

Il progetto I’m in Tales è un progetto finanziato nell’ambito del programma della Commissione Europea Erasmus+

Header image credit: it.freepik.com

Per informazioni: Ilaria Valoti
ivaloti@aiasbo.it – 051 454727