Sono partiti gli incontri del progetto europeo ID GAMING presso i nostri centri. Gli ospiti dei centri diurni e residenziali AIAS contribuiranno alla creazione, così come tanti altri partecipanti provenienti da diversi paesi europei, di un gioco interattivo e collaborativo che ha l’intento di migliorare, nelle persone con disabilità intellettiva, le proprie funzioni cognitive e la qualità di vita . Le attività che vengono svolte durante gli incontri coinvolgono direttamente i partecipanti al progetto, che hanno la possibilità di esprimersi in prima persona e contribuiscono all’ideazione di un gioco, costruito da e per le persone con disabilità.

Gli incontri sono iniziati con la realizzazione di attività espressive che aiutano a riflettere e stimolare i partecipanti rispetto ai temi riguardanti la qualità di vita. È un’opportunità per esprimersi liberamente riguardo alle maggiori difficoltà e sfide che si incontrano nella quotidianità, permettendoci così di scegliere quali temi poter inserire nel gioco finale in modo che risponda alle esigenze dei destinatari.

Si lavorerà poi con i partecipanti per sviluppare gli altri aspetti del gioco: si sceglieranno insieme i serious games da inserire, in modo da lavorare efficacemente sul potenziamento delle funzioni cognitive, si costruirà insieme la narrativa del gioco, con le regole e la progettazione degli elementi fisici che lo andranno a comporre.

Vai all’articolo completo sul Progetto

Per informazioni: Ilaria Valoti
ivaloti@aiasbo.it – 051 454727